Baozi: guida passo passo

(Ancona)ore 15:20:00 del 23/01/2019 - Tipologia: , Cucina

Baozi: guida passo passo

I baozi possono essere conservati in frigorifero per massimo 2 giorni. In alternativa potete congelarli prima della cottura; quando vorrete cuocerli andranno fatti scongelare in frigorifero..

 

La leggenda racconta che siano nati in Cina migliaia di anni fa, ma la loro bontà è un dato di fatto tanto che i baozi sono ora diffusi e apprezzati in tutto il mondo! Questi graziosi panini al vapore vengono consumati ad ogni ora del giorno, colazione compresa, e sono considerati uno degli street food asiatici più amati. L’impasto, soffice e delicato, è molto simile a quello dei mantou, mentre il ripieno può essere a base di carne, verdure, gamberi o addirittura dolce. Noi ci siamo messi d’impegno per riprodurli e dopo qualche prova siamo arrivati a un risultato pienamente soddisfacente: infatti i nostri baozi sono stati spazzolati nel giro di pochi morsi! Voi potete scegliere di seguire la nostra versione farcita con carne di maiale, verza e cipollotti, che stuzzica il palato con la sua vivace nota speziata, oppure potete personalizzare il ripieno creando altre gustose varianti… non scordatevi di accompagnarli con la salsa di soia e i vostri baozi riscuoteranno sicuramente un grande successo!

Ingredienti per l'impasto

Latte intero 250 g Farina 00 550 g Olio di semi di girasole 40 g Bicarbonato 7 g Sale fino 6 g Lievito istantaneo per preparazioni salate 3 g

PER IL RIPIENO

Maiale macinato 400 g Verza 40 g Cipollotto fresco 2 Zenzero fresco 30 g Salsa di soia 20 g Aceto di riso ½ cucchiaino

Come preparare i Baozi

Per realizzare i baozi, iniziate a preparare il ripieno: tagliate finemente il cipollotto insieme alla parte verde (1) e tritate il cavolo verza (2), poi mettete la carne macinata in una ciotola e aggiungete lo zenzero fresco grattugiato (3), il cipollotto (4) e la verza (5). Mescolate con le mani per amalgamare bene il tutto (6), poi condite con la salsa di soia (7) e l'aceto di riso (8). Coprite la ciotola con pellicola trasparente (9) e riponete in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

Passate alla preparazione dell’impasto: versate la farina, il sale, il bicarbonato (10) e il lievito istantaneo (11) in una ciotola capiente, poi iniziate a impastare aggiungendo gradualmente l’olio di semi (12) e il latte (13). Lavorate l’impasto con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo (14), poi trasferitelo su un piano di lavoro e continuate a impastare per renderlo liscio ed elastico (15).

A questo punto prelevate il ripieno dal frigorifero e dividete l’impasto ottenuto in 8 porzioni da circa 90-100 g l’una (16). Stendete le palline di impasto con le mani fino a un diametro di circa 10 cm facendo attenzione a non romperlo (17), poi aggiungete una generosa cucchiaiata di ripieno (18).

Sollevate i lembi di pasta (19) e portateli verso il centro (20) pizzicandoli insieme per sigillare il ripieno all’interno, creando una specie di saccottino (21).

Rivestite il fondo di una vaporiera con un foglio di carta forno e adagiate all’interno i baozi ripieni (22), poi coprite con il coperchio e cuocete per circa 20 minuti (23). I vostri baozi sono pronti per essere serviti accompagnati con la salsa di soia (24)!

Conservazione

I baozi possono essere conservati in frigorifero per massimo 2 giorni. In alternativa potete congelarli prima della cottura; quando vorrete cuocerli andranno fatti scongelare in frigorifero.

Consiglio

Potete variare il ripieno a vostro piacimento aggiungendo carote tritate o peperoncino fresco per esempio, oppure potete realizzare una variante vegetariana a base di cavolo cinese, carote, cipolotti, funghi shiitake, patata lessa e coriandolo!

 

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
Crostata con ricotta e marmellata: guida passo passo
(Ancona)
-

Se preferite è possibile conservare la frolla in frigorifero per 2-3 giorni, oppure congelarla per circa 1 mese.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Pizza di carne: guida
Pizza di carne: guida
(Ancona)
-

Innanzitutto potete arricchire l’impasto della vostra pizza di carne con delle erbe aromatiche o spezie a piacere: prezzemolo, aglio e paprika affumicata.
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Uova alla monachina: guida
Uova alla monachina: guida
(Ancona)
-

E' importante che la besciamella sia più densa del normale perché fungerà da collante quando dovrete ricomporre le uova.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Simnel cake: guida
Simnel cake: guida
(Ancona)
-

Se desiderate portarvi avanti con le preparazioni potete realizzare la base della torta il giorno prima oppure potete congelarla.
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Sardenaira: guida passo passo
Sardenaira: guida passo passo
(Ancona)
-

L’impasto si può realizzare anche con la planetaria munita di gancio per impasti. Se preferite potete utilizzare i pomodori freschi al posto della polpa di pomodoro.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati