Abbiamo i migliori cibi al mondo, ma mangiamo MALISSIMO

(Messina)ore 21:36:00 del 29/08/2019 - Tipologia: , Denunce, Salute

Abbiamo i migliori cibi al mondo, ma mangiamo MALISSIMO

GLI ITALIANI MANGIANO MALE - Guardiamoci intorno, se non allo specchio..

GLI ITALIANI MANGIANO MALE - Guardiamoci intorno, se non allo specchio. Stiamo messi maluccio, perlopiù in sovrappeso, soprattutto nel Mezzogiorno. Eppure saremmo non solo i custodi della “dieta mediterranea”, ma anche appassionati cultori di una moltitudine di trasmissioni televisive e siti web dedicati alla cucina e alla qualità alimentare, nonché alla salute e all’estetica del corpo. A spiegare il paradosso è ora una ricerca realizzata dall’Associazione Italiana Dietisti (Andid) assieme all’Università di Messina, presentata nel corso di un convegno a Roma, che ha acceso i riflettori su una cinquantina di cosiddetti “dietisti digitali”.

La conclusione è che in quella sorta di “bulimina informativa” gli italiani risultano infine assai confusi, col risultato ultimo che spesso mangiano male. Emerge che solo il 4% vanta un'ottima cultura alimentare, mentre risulta del tutto insufficiente per un adulto su cinque, e “problematica” in più della metà della popolazione. Nel dettaglio, tra i difetti maggiori  emerge la scarsa capacità di pianificare la dieta (57%), di scegliere concretamente e correttamente il cibo (67%), di preparare e consumare gli alimenti (71%).

GLI ITALIANI MANGIANO MALE -Tra gli errori più comuni su cui inciampano gli italiani svettano alcuni nuovi “tabù”, verso ad esempio la farina bianca e il latte per gli adulti. “Non si deve ridurre tutto all’estrema semplificazione, questo ingrediente fa male, questo fa bene”, spiega tra gli altri Giorgio Donegani, consigliere della Fondazione Italiana per l'Educazione Alimentare. Gli “integralismi” sono ad alto rischio. L'enfasi sui “senza”, dal glutine al sale, dallo zucchero al caffè, e soprattutto la rinuncia al “gusto” non servono alla salute (se non su esplicita indicazione del proprio medico), e possono anzi rivelarsi nocive.

GLI ITALIANI MANGIANO MALE - Poca verdura e pesce nel piatto

  • Soltanto 1 italiano su 3 mangia verdura e pesce in quantità adeguate.

  • Va meglio per la frutta: il 15% degli italiani ne consuma almeno 2-3 porzioni durante la giornata.

Anche se le donne sono risultate più virtuose nel seguire uno stile di vita e abitudini alimentari sane, le percentuali restano ancora basse e non è sufficiente essere diligenti solo in relazione al consumo di frutta. Affinché una dieta sia veramente equilibrata, come insegna anche la dieta Melarossa, è necessario consumare almeno 2-3 porzioni di verdura al giorno e portare in tavola il pesce due volte a settimana.

GLI ITALIANI MANGIANO MALE - Poca attività fisica e ancora troppo fumo

L’abolizione del fumo nei locali pubblici sembra aver diminuito sensibilmente il numero di fumatori in Italia, ma sempre secondo l’indagine solo un italiano su dieci, appena il 7% degli uomini e il 13% delle donne, non fuma e fa attività fisica regolarmente.

Se a questo si aggiunge un consumo eccessivo di formaggi, insaccati, dolci, bevande gassate e alcolici, i rischi per la salute aumentano.

Le regole salva-cuore

Ma quali sono le dieci regole  che devi seguire per una salute perfetta? Eccole riassunte qui per te:

  • non fumare

  • pratica esercizio fisico regolarmente

  • consuma almeno 2-3 porzioni al giorno di frutta (200 g)  e 2-3 porzioni di verdura al giorno (500 g)

  • mangia 2 volte a settimana il pesce (150 g a porzione)

  • consuma una porzione di formaggi non più di tre volte a settimana (75 g a porzione)

  • concediti salumi e insaccati non più di due volte a settimana (50 g a porzione)

  • dolci (100 g a porzione per non più di due volte a settimana)

  • non più di una lattina di bibite zuccherate a settimana

  • non oltre di 20 gr di alcol (uomini) o 10 gr (donne) fra vino, birra e superalcolici

Articolo di Carmine

ALTRE NOTIZIE
La lotta al contante? Serve per far FALLIRE piccoli imprenditori e agricoltori
La lotta al contante? Serve per far FALLIRE piccoli imprenditori e agricoltori
(Messina)
-

LA VERGOGNOSA LOTTA AL CONTANTE DEL GOVERNO PD M5S - Dite addio ai contanti.
LA VERGOGNOSA LOTTA AL CONTANTE DEL GOVERNO PD M5S - Dite addio ai contanti. Il...

Qualita' dell'aria, Italia prima in UE per morti da biossido azoto
Qualita' dell'aria, Italia prima in UE per morti da biossido azoto
(Messina)
-

ITALIA E QUALITA' DELL'ARIA - L'Italia è il primo Paese in Europa per morti premature da biossido di azoto (NO2) con circa 14.600 vittime all'anno ed è nel gruppo di quelli che sforano sistematicamente i limiti di legge per i principali inquinanti atmosfe
ITALIA E QUALITA' DELL'ARIA - L'Italia è il primo Paese in Europa per morti...

Passata di pomodoro? Un grande alleato contro l'infertilita' maschile
Passata di pomodoro? Un grande alleato contro l'infertilita' maschile
(Messina)
-

PASSATA DI POMODORO CONTRO L'INFERTILITA' MASCHILE - Da un ingrediente chiave della dieta mediterranea, immancabile condimento per pizza e pasta, un insolito 'antidoto' contro l'infertilità maschile.
PASSATA DI POMODORO CONTRO L'INFERTILITA' MASCHILE - Da un ingrediente chiave...

Sindrome dell'intestino irritabile: dieta
Sindrome dell'intestino irritabile: dieta
(Messina)
-

La sindrome dell'intestino irritabile è una condizione molto comune e debilitante, che interessa circa il 10% della popolazione, soprattutto di sesso femminile e con un tasso più alto di prevalenza dai 20 ai 50 anni
SINDROME COLON IRRITABILE DIETA - La Sindrome del colon irritabile, chiamata...

Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
(Messina)
-

Avere un tumore oggi costa al malato oltre 40mila euro all’anno
QUANTO COSTA UN TUMORE OGGI IN ITALIA - Per quali ragioni un paziente affetto...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati