A scuola si STUDIANO I VIDEOGIOCHI come Alternanza scuola lavoro!

(Torino)ore 07:03:00 del 24/02/2019 - Tipologia: , Tecnologia

A scuola si STUDIANO I VIDEOGIOCHI come Alternanza scuola lavoro!

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quest'anno l'alternanza scuola lavoro diventa un gioco..

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quest'anno l'alternanza scuola lavoro diventa un gioco. Anzi, un videogioco. L'Istituto Tecnico Industriale Statale Galileo Galilei di Roma, grazie a un protocollo d'intesa siglato con AIV (Accademia Italiana Videogiochi) attiverà, già a partire da questo gennaio, tre percorsi di alternanza scuola-lavoro dedicati al mondo del gaming: Programmazione, Grafica 3D e Game Design.

L'Istituto romano e l'Accademia fondata nel 2004 da Luca De Dominicis avviano così la loro collaborazione nell'ambito delle tecnologie per l'interattività e i videogiochi, proponendo un percorso triennale ad alta professionalizzazione. Infatti, per la realizzazione di questo ambizioso progetto, AIV investirà più di un milione di euro a fondo perduto per i 180 studenti (60 per ognuno dei tre corsi disponibili) che seguiranno il triennio e che potranno così accedere direttamente al secondo anno di Accademia, con l'obiettivo di completare un percorso formativo ad alto tasso di occupazione.

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - "Un'iniziativa - spiega Luca De Dominicis - che si ripeterà a ogni nuovo anno. Vogliamo dare ai giovani d'oggi la possibilità di avvicinarsi a un settore estremamente redditizio, con enormi sbocchi professionali. Basti pensare che i' 80% dei nostri programmatori trovano lavoro prima della fine del terzo anno di corso. Attraverso lezioni settimanali, tenute dai docenti dell'Accademia, acquisiranno le basi del mestiere. Si tratta di un'occasione formativa unica in un mercato che, solo quest'anno, ha registrato nel nostro Paese un giro d'affari superiore a 1,5 miliardi di euro."

Al termine del ciclo di studio, l’alunno acquisirà maggiore coscienza del percorso da intraprendere per diventare programmatore, grafico 3D oppure level designer, così da scegliere o meno di restare nel settore videoludico, con un quadro completo delle opportunità che il mercato realmente riserva.

ITIS Galileo Galilei di Roma, videogiochi come alternanza scuola lavoro - Quadro completo che si concretizza, come ci spiega De Dominicis: “In corsi divisi tra lezioni frontali multidisciplinari e lavoro individuale, alternando moduli teorici a prove pratiche. E una volta ottenuto il diploma, i ragazzi potranno accedere direttamente al secondo anno dell’Accademia.”

In linea generale i giovani che si approcciano al mondo lavorativo del videogioco si rendono conto della complessità dei diversi processi di creazione, ma come ricorda De Dominicis: “Non possono avere una reale idea delle difficoltà e della grande mole di lavoro che c’è dietro un videogioco. Per un videogame di fascia internazionale si possono impiegare 200 o 300 professionisti per 2 o 3 anni di sviluppo. Le competenze sono quelle impiegate nel mondo del cinema ma a queste si uniscono la complessità della matematica, della fisica e del game design.”

Le competenze tecniche sono ovviamente indispensabili per la creazione e lo sviluppo dei prodotti videoludici, ma come sottolinea spesso Dario Migliavacca, Managing Director di Ubisoft Studios Milan, sviluppare professionalità è l’unico modo per creare un circolo virtuoso di conoscenza che resti sul territorio e ne attragga altra dall’estero. E non solo skill tecniche come ci dice Luca De Dominicis: “Esiste una richiesta sempre maggiore di abilità legate al settore del marketing. Proprio per questo abbiamo in programma di attivare due nuovi corsi in Business Management e Comunicazione.

Essendo il settore dei videogiochi legato strettamente a quello dell’innovazione, i possibili sbocchi professionali, con l’avvento di tecnologie sempre più sofisticate, non potrà che aumentare, per questo motivo il progetto di alternanza scuola-lavoro, proposto dall’Istituto Tecnico Industriale Statale Galileo Galilei con l’Accademia Italiana dei Videogiochi, è un laboratorio da monitorare con interesse.

 

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Vip visualizzano le tue storie su Instagram? E' un BOT
Vip visualizzano le tue storie su Instagram? E' un BOT
(Torino)
-

Un fenomeno per tanti inspiegabile: ma tranquilli, non siete diventati vip, si tratta solo di un bot a pagamento.
IL BOT INSTAGRAM CHE VISUALIZZA LE TUE STORIE - Molti utenti di Instagram si...

Google Pixel 4: caratteristiche e prezzo
Google Pixel 4: caratteristiche e prezzo
(Torino)
-

Google è pronta ad alzare il velo sul Pixel 4, il suo nuovo smartphone che sarà presentato il 15 ottobre in un evento newyorchese insieme ad altri dispositivi, come il portatile Pixelbook e gli speaker targati Nest
GOOGLE PIXEL 4 CARATTERISTICHE E PREZZO - Lo smartphone arriverà in due...

Tab Freeze: ecco come velocizzare Chrome
Tab Freeze: ecco come velocizzare Chrome
(Torino)
-

Chrome prova a ridurre l'impatto delle schede aperte in termini di occupazione di memoria RAM
TAB FREEZE COME FUNZIONA - Chrome rimane sempre il browser web preferito dagli...

Analista: ecco l'Iphone economico per tutti ad inizio 2020
Analista: ecco l'Iphone economico per tutti ad inizio 2020
(Torino)
-

IPHONE ANALISTA IN ARRIVO - Apple lancerà un iPhone più piccolo ed economico nel primo trimestre del 2020 a un prezzo di 399 dollari, una cifra molto bassa per un melafonino.
IPHONE ANALISTA IN ARRIVO - Apple lancerà un iPhone più piccolo ed economico nel...

Zepeto, l'app dove puoi creare emoji con il tuo viso!
Zepeto, l'app dove puoi creare emoji con il tuo viso!
(Torino)
-

Zepeto app come funziona il nuovo fenomeno per iOS e Android che ha conquistato il web? Ecco tutti i trucchi e come effettuare il download.
ZEPETO, UNA DELLE APP PIU' SCARICATE SU PLAYSTORE - Con l’arrivo di iOS 13, le...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati