(Milano)ore 14:33:00 del 14/02/2018 - Tipologia: , Denunce, Sociale

.

10 miliardi qua (accoglienza clandestini IRREGOLARI) 20 miliardi la (quelli dati alle banche ITA, MPS in primis, affinchè non affondassero nella loro vergogna) 3 miliardi su (gli interessi su prodotti derivati sottoscritti dallo Stato Italiano a Deutsche Bank alcuni anni fà, scelta davvero azzeccata quella del ns Min.d.Tesoro, complimenti...) e intanto le scuole dove mandiamo i ns figli cadono a pezzi (e se qualcuno di loro non ci rimane sepolto sotto è molto probabilmente perchè qualcUNO dal Cielo ci dà una mano) il nostro fragile territorio va in crisi ogni volta che avviene una precipitazione appena sopra la media, le case degli italiani si sbricciolano ad ogni scossetta sismica che periodicamente arriva, NON C'È CHE DIRE, SIAMO UN POPOLO DAVVERO MOLTO MOLTO IN-TEL-LI-GEN-TE. Con una classe politica a governarci -specie quella dell'ultima legislatura- che TE LA RACCOMANDO.

Le risorse del piano rimpatri servirebbero essenzialmente a far funzionare il meccanismo a partire dall'abolizione dei permessi umanitari, alla velocizzazione delle pratiche burocratiche in capo alle prefetture fino a destinare, una piccola parte dei soldi impiegati oggi per l'accoglienza, ai percorsi di accompagnamento nella terra d'origine dei singoli stranieri. Vale a dire che se ne spenderebbero 2 a fronte di 10.

Diversamente l'Italia potrà essere costretta a sborsare annualmente la medesima quantità di risorse per quella che di fatto non è mera accoglienza piuttosto una completa presa in carico dell'immigrato. Già perché nei 10 miliardi di euro impegnati tra il 2015 e il 2017 è compreso l'intero pacchetto di servizi che i faccendieri della solidarietà (cooperative sociali, ong e onlus), ossia attori economicamente forti in fatto di numeri e capacità gestionali, offrono alle prefetture da nord a sud dividendosi e subappaltando efficacemente fette omogenee di mercato. Sono loro infatti che si assicurano i contratti per l'ospitalità, organizzano la gestione dei centri d'accoglienza straordinari, quelli dei minori non accompagnati, i servizi per i richiedenti asilo e non ultimo, curano l'interpretariato e la mediazione culturale. La quota giornaliera per ogni immigrato assistito è di 45 euro lordi (35 euro più iva) e comprende alloggio, vitto, abbigliamento, assistenza sociale, linguistica e psicologica e sanitaria.

Sarà dura, se restano c'è moneta per "gli amici" se non ci sono più, addio guadagni. Ovvero ci sono e ci saranno molte resistenza ad un eventuale azione di rimpatrio in massa.

In questo Strano Paese ci sarà, date le attuali Leggi elettorali, apparentemente fatte apposta per evitare forme di governo stabili e certe, chi avrà la forza espellere milioni di soggetti con un milione dei nostri in piazza a protestare e i poteri forti dello Stato contro? Sarò pessimista ma non ci credo. Siamo destinati allo sfascio come una vecchia auto dal demolitore, ovvero la fine di Beirut.

L'avevamo sempre detto. I comunisti al governo,se ne sono sempre fregati,perché dovevano AUMENTARE la forza di occupazione,da assegnare ai loro pargoletti,figli e nipoti nelle cooperative e nelle onlus,ong,caritas,in modo poi,che l'Istat stabilisse la migliore percentuale dell'occupazione giovanile e non! Sono sempre stati delinquenti,ladri,ignoranti e teste inutili,ma bisogna riconoscere che,hanno saputo prelevare,in perfetta conoscenza della leggi,scritte ad hoc,per loro ed i loro discendenti! E noi oggi, dobbiamo ribattere le offese che ci giungono attraverso questi canali dagli stessi figli di cui sopra......Occorrerà cambiare totalmente tutto, ma con una sana rivoluzione che spazzi via tutte le leggi fatte da quelli,riscrivendo la Costituzione!

Articolo di Samuele

ALTRE NOTIZIE
Tutte le vie dell'inquinamento da farmaci
Tutte le vie dell'inquinamento da farmaci
(Milano)
-

Quella dell’inquinamento da farmaci è una questione della quale si sa ancora poco e si discute ancora di meno
Quella dell’inquinamento da farmaci è una questione della quale si sa...

Cognato di Renzi e fratelli: indagine rischia lo STOP
Cognato di Renzi e fratelli: indagine rischia lo STOP
(Milano)
-

“A causa della riforma Orlando, buona parte” dell’indagine della Procura di Firenze sul cognato di Renzi, Andrea Conticini, sposato con sua sorella Matilde, e i fratelli Alessandro e Luca “con l’accusa di riciclaggio rischia di diventare carta straccia“.
“A causa della riforma Orlando, buona parte” dell’indagine della Procura di...

Corruzione: 2018 anno da RECORD. In 5 mesi superato tutto il 2017!
Corruzione: 2018 anno da RECORD. In 5 mesi superato tutto il 2017!
(Milano)
-

Dall’inizio dell’anno in Italia sono girate quasi 40 milioni di euro di mazzette. E si tratta solo di quelle scoperte dalla Guardia di Finanza.
Dall’inizio dell’anno in Italia sono girate quasi 40 milioni di euro di...

Giudici e professori salvati: FINTO taglio agli assegni d'oro
Giudici e professori salvati: FINTO taglio agli assegni d'oro
(Milano)
-

Il ricalcolo contributivo avvantaggerà le categorie che si ritirano dal lavoro più tardi e con salari elevati
L'esperto di materia previdenziale Giuliano Cazzola lo aveva già spiegato sul...

Di Maio: Incentivi per i contratti a tempo indeterminato per gli under 35
Di Maio: Incentivi per i contratti a tempo indeterminato per gli under 35
(Milano)
-

“Non ho concluso la riforma del mercato del lavoro, abbiamo aumentato i diritti, ora abbasseremo il costo dei contratti a tempo indeterminato“.
“Non ho concluso la riforma del mercato del lavoro, abbiamo aumentato i diritti,...



Leggendo | Richiesta informazioni | Sitemap articoli

2013 Leggendo - Tutti i diritti riservati